Quali sono i 5 benefici dell’esercizio fisico che aiutano ad avere un cervello sano

Solo un adulto su quattro non esegue i 150 minuti di attività fisica di intensità moderata raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) (Getty)

Quando pensi di fare attività fisica, spesso cerchi un fisico più snello, una migliore salute cardiovascolare o addirittura ti prepari a indossare un costume da bagno durante le vacanze estive. Ma ci sono più ragioni per essere incoraggiati a svolgere un qualche tipo di attività fisica in modo continuativo: muoversi protegge la salute del cervello.

Attualmente, un adulto su quattro non esegue i 150 minuti di esercizio fisico a intensità moderata raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). A livello globale, le donne sono meno attive (32%) rispetto agli uomini (23%) e l’attività diminuisce con l’invecchiamento delle persone nella maggior parte dei paesi.

Inoltre, le popolazioni più povere, le persone con disabilità e malattie croniche, le popolazioni emarginate e indigene hanno minori opportunità di essere attive. In America Latina e Caraibi, i livelli di inattività fisica sono aumentati dal 33% al 39% tra il 2011 e il 2016.

Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che l’attività fisica, in particolare l’attività che fa battere il cuore, ha un’ampia gamma di effetti positivi sul cervello umano. È stato anche scoperto che migliora la struttura del cervello.

L'attività fisica genera ormoni che favoriscono la sensazione di piacere (Getty Images)
L’attività fisica genera ormoni che favoriscono la sensazione di piacere (Getty Images)

“Tra gli altri vantaggi, l’attività fisica ha molteplici contributi alla salute del cervello. È incredibile vedere come le persone fisicamente attive siano nel corso degli anni rispetto a quelle che non lo hanno fatto. La tua età biologica potrebbe non corrispondere alla tua età cronologica“, disse a Infobae il dottore Roberto Peidró, direttore dell’Istituto di Scienze Motorie dell’Università di Favaloro.

“L’ideale è iniziare con alcuni movimenti, come camminare, salire le scale, fare jogging. È una grande sfida quella gente iniziare e continuare costantemente. Cioè, per aderire all’attività fisica. Ognuno deve trovare un’attività fisica che gli piace, come il nuoto, il ciclismo, la camminata veloce. Perché se non ti piace, puoi annoiarti e smettere. Quindi, è consigliabile programmare l’attività fisica per sostenerla e trarne i benefici. L’importante è che il corpo sia in movimento”ha dichiarato Pedro.

Ecco i 5 principali vantaggi che supportano il motivo per cui essere fisicamente attivi migliora la salute del cervello:

1. L’attività fisica trasforma il cervello in una fonte di piacere

L’esercizio fisico, come camminare a passo svelto, correre o andare in bicicletta, stimola un ricco mix di sostanze chimiche del benessere nel cervello, come dopamina, serotonina, endocannabinoidi e noradrenalinasecondo Associazione Americana di Psicologia.

L'esercizio aumenta il numero di recettori della dopamina nel cervello, il che significa che non solo il cervello produce più di queste sostanze chimiche felici, ma le gode anche meglio (Getty Images)
L’esercizio aumenta il numero di recettori della dopamina nel cervello, il che significa che non solo il cervello produce più di queste sostanze chimiche felici, ma le gode anche meglio (Getty Images)

ciascuno di quelli ormoni svolgere diverse funzioni nella gestione del fatica, migliorando il senso di benessere e favorendo un interesse attivo per la vita. E se ciò non bastasse, L’esercizio aumenta il numero di recettori della dopamina nel cervello, il che significa che non solo il cervello produce più di queste sostanze chimiche felici, ma ne gode anche meglio.

Secondo il Center for Wellness Sciences dell’Università della California, Berkeley, l’esercizio fisico è così efficace nel piacere al cervello che è stato utilizzato con successo per aiutare i pazienti che soffrono degli effetti devastanti dell’abuso di droghe. Oltretutto, si stima che gli esseri umani perdano circa il 13% dei recettori della dopamina ogni decennio. Ecco perché con l’avanzare dell’età sperimenti una diminuzione del piacere nella vita di tutti i giorni. L’esercizio fisico può invertire questa situazione.

2. L’esercizio stimola la neurogenesi

Secondo la Harvard University School of Public Health, l’esercizio fisico stimola la neurogenesi o la formazione di nuovi neuroni, nel cervello. Tutte le persone nascono con circa 100 miliardi di neuroni nel cervello, che si rigenerano rapidamente durante l’infanzia. Ma questo rallenta man mano che le persone maturano. In precedenza si pensava che questo alla fine si fermasse del tutto, ma da allora è stato dimostrato che la neurogenesi può durare tutta la vita.

In uno studio condotto al Massachusetts General Hospital di Boston, i medici hanno sperimentato con i topi da laboratorio per vedere se il farmaco potesse attivare la neurogenesi. Anche se potrei farlo i neuroni sono morti prima di avere qualsiasi potenziale. Ma quando i topi sono stati sottoposti a corsi di esercizio, non solo si è verificata la neurogenesi, ma i neuroni erano sani e abbastanza forti da durare.

Ottieni più concentrazione e migliori le prestazioni dopo l'esercizio (Getty Images)
Ottieni più concentrazione e migliori le prestazioni dopo l’esercizio (Getty Images)

3. L’esercizio migliora la memoria e l’apprendimento

Il ippocampo è un’area del cervello che continua a creare nuovi neuroni per tutta la vita dell’essere umano, secondo i Centers for Disease Control and Prevention degli Stati Uniti. quella zona è essenziale per l’apprendimento e la formazione della memoria. Numerosi studi hanno dimostrato che gli adulti che si esercitano ottengono risultati migliori in termini di memoria, apprendimento e processi decisionali rispetto alle persone che non fanno esercizio.

L’esercizio fisico è una delle principali forme di terapia per le persone che soffrono di demenza legata all’età e alla malattia. Alzheimerdice l’American Psychiatric Association, perché aumenta anche la funzione di memoria. In effetti, gli studi hanno dimostrato che l’ippocampo può aumentare il suo volume dell’uno per cento dopo un anno di esercizio fisico regolare.

4. L’esercizio aumenta lo spessore della corteccia cerebrale

La corteccia cerebrale è il rivestimento esterno della parte più grande del cervello, il cervello. La corteccia cerebrale è associata a modelli di pensiero conscio di livello superiore, tra cui emozione, valutazione, ragionamento e linguaggio.. E secondo gli esperti della Johns Hopkins University, l’esercizio fisico può ispessire la corteccia cerebrale.

I ricercatori ipotizzano se questo effetto sia dovuto al fatto che l’esercizio, in particolare l’esercizio aerobico, coinvolge prendere continuamente decisioni in una frazione di secondo. Se corri, la persona gestisce sempre il proprio ambiente in modo da non torcere la caviglia o scontrarsi con un’auto. Se sei in palestra, mantieni l’equilibrio e controlli i tuoi livelli di stanchezza e sete. Cioè, durante l’allenamento, anche la mente umana lavora tanto quanto il corpo e il risultato è una corteccia cerebrale più spessa e più forte.

L'esercizio favorisce anche una corteccia cerebrale più spessa e più forte / Getty
L’esercizio favorisce anche una corteccia cerebrale più spessa e più forte / Getty

5. L’esercizio migliora la neuroplasticità

Il cervello è caratterizzato da neuroplasticità. Dalla nascita, il cervello è malleabile, capace di cambiare sia fisicamente che funzionalmente in risposta a eventi come apprendimento, nuovi ambienti, lesioni e malattie. Maggiore è la tua neuroplasticità, meglio il tuo cervello può adattarsi agli eventi della vita, dall’acquisizione di nuove abilità lavorative al riapprendimento dell’andatura dopo un incidente.

Anche una singola sessione di esercizio può aumentare la neuroplasticità del cervello. Ora si pensa che le ragioni siano che l’esercizio incoraggia la crescita di nuove connessioni neurali nel cervello e che l’esercizio ha un effetto soppressivo sull’acido gamma-aminobutirrico, o GABA, che inibisce alcuni tipi di neurotrasmettitori.

Per ottenere gli effetti positivi dell’esercizio sul cervello, è necessaria la continuità. Il CDC degli Stati Uniti raccomanda di fare 150 minuti di esercizio moderato a settimana o 75 minuti di esercizio vigoroso o una combinazione di entrambi. Questo dovrebbe essere distribuito uniformemente per tutta la settimana. Prima di tutto, si consiglia di consultare un medico per eliminare ogni dubbio e per aiutarvi a creare il piano più adatto alle esigenze di ogni persona.

CONTINUA A LEGGERE:

Esercizio fisico, moderata esposizione al sole e altri benefici per la salute della vita all’aperto
Si può fare attività fisica con COVID lieve o asintomatico?
Perché è meglio allenarsi all’aperto che al chiuso

Add Comment